Telegram: come aprire e sfruttare il canale

Telegram è un’app di messaggistica con grandi potenzialità anche per i liberi professionisti. Permette, infatti, di aprire un canale al quale possono iscriversi tutti e, soprattutto, dove potrai pubblicare i tuoi contenuti senza risultare fastidioso perché non è una chat.

Proprio così, l’applicazione Telegram, facilmente e gratuitamente scaricabile su qualsiasi device, consente, fra le tante funzioni, di aprire un canale dedicato, con tanto di link personalizzabile che potrai inviare ai tuoi clienti. Ecco il nostro https://t.me/socialmediaperprofessionisti 

Diciamo subito che i contenuti possono essere pubblicati solo da un amministratore e che, considerando che non è una chat, non ci saranno risposte dagli utenti. Si eviterà così quel fastidioso effetto chat tra “buongiornissimi” e “caffè” o “Santi del giorno”. L’amministratore può inserire fino a 200 membri, dal numero 201 il canale dovrà vivere di vita propria ovvero di iscrizioni spontanee.

Vediamo tutti i passaggi per aprire un canale Telegram:

  1. Scarica l’applicazione per smartphone, pc o tablet (poi si sincronizzerà autonomamente);
  2. Nella schermata iniziale clicca su “Nuovo Canale”;
  3. Scrivi il titolo del canale;
  4. Inserisci una foto del canale;
  5. Verifica la disponibilità di un link personalizzato (renderà più facile la diffusione);
  6. Aggiungi i membri dalla tua rubrica telefonica;
  7. Pubblica il tuo primo contenuto.

Discorso a parte è costituito dall’uso dei bot.

Leggi cosa fare in caso di calo della visibilità su Facebook

Il bot è un sistema di intelligenza artificiale con il quale interagiamo tramite un’interfaccia vocale o di testo. Si tratta di strumenti che permettono di implementare le funzioni del tuo canale Telegram. Potresti posticipare la pubblicazione dei contenuti oppure realizzare dei sondaggi o, ancora, inserire determinati formati per i tuoi contenuti. Ne troverai tanti sull’applicazione stessa.

Tuttavia, ti consiglio, soprattutto all’inizio, di aprire il tuo canale Telegram e sfruttarlo in modalità umana, che è sempre la migliore. Non inondare i tuoi utenti di contenuti che, per quanto utili, rischierebbero di essere molesti in quantità troppo elevate.

So che la tentazione di avviare qualcosa e lasciare che faccia da sola è alta ma non è mai produttiva, soprattutto considerando la tua utenza che, normalmente, raggiunge numeri non troppo alti. Ricorda che per il tuo fatturato non servono milioni di utenti sul canale Telegram, probabilmente te ne basteranno poche centinaia. Per completare la tua promozione ti suggerisco anche un account su My Business di Google.

Contattaci se hai bisogno di aiuto