Linkedin: come seguire o creare gli hashtag giusti

Linkedin è la piattaforma social più amata dai professionisti ed è in fase di grande cambiamento. In continua evoluzione, infatti, ha introdotto nuove funzionalità anche per quel che riguarda gli hashtag. In particolare, dando la possibilità all’utente di seguire i suoi preferiti oltre che dandogli l’opportunità di crearne altri.

Già in home page potrai notare sulla sinistra lo spazio che Linkedin ha dedicato agli hashtag che segui. In questo modo potrai sempre tenere sotto controllo gli argomenti che ti interessano maggiormente (come nell’immagine qui accanto).

Lo spazio dedicato da Linkedin ai tuoi hashtag

Puoi aggiungere nuovi hashtag da seguire su Linkedin cliccando sulla matita, potrai inserirne altri o modificare quelli esistenti.

Ancora, selezionandone alcuni potrai “fissarli in alto” ovvero segnarli con una spunta perché appaiano in cima alla tua lista.

Cliccando, invece, su ogni singolo hashtag che hai selezionato ti appariranno tutti i contenuti che lo riportino. Penso ai semplici post ma anche articoli e video. Modalità, quest’ultima, sulla quale il social network dei professionisti, per eccellenza, sta puntando molto.

Per concludere la fase passiva del rapporto con gli hashtag su Linkedin, ti faccio notare che sarà la piattaforma stessa, una volta cliccato su uno qualsiasi, a mostrarti eventuali altri hashtag ad esso collegati.

Passiamo ora alla fase attiva ovvero alla possibilità che hai tu di creare ed utilizzare hashtag su Linkedin.

Qualsiasi contenuto tu inserisca sulla piattaforma, in forma di testo o di video, potrà essere correlato di hashtag. Ti suggerisco di non esagerare perché il risultato verrebbe penalizzato. Tuttavia, agganciando un hashtag “di successo” con uno creato da te può rivelarsi molto utile.

Segui la nostra pagina su Linkedin

Ad esempio, se la tua attività opera nel campo dell’edilizia potrebbe avere senso, per un tuo articolo, utilizzare hashtag tipo #edilizia, ovvero quello generale, con #studiodelcore, ovvero quello particolare e che, presumibilmente, userai solo tu.

Un suggerimento sempre valido per individuare gli hashtag giusti per te, e questo vale per qualsivoglia piattaforma social, è quello di seguire gli influencer del settore che ti interessa.

Si è fatta una gran confusione sul termine “influencer” come se fosse qualcosa di brutto. In realtà, sono quelli che in altri ambiti verrebbero chiamati opinion maker. Tornando a noi, dovresti chiederti: quali hashtag usano i leader del mio settore? Come posso agganciarmi?

Qualche ultima considerazione.

Gli hashtag su Linkedin sono molto utili perché la piattaforma ha deciso di destinare loro grande importanza, a differenza per esempio di Facebook dove sono praticamente ininfluenti, a patto che vengano usati con cura. Evitando, per dirne una, di utilizzarli senza criterio, magari per ogni parola, e seguendo la strategia precisa che va dal generale al particolare (come ti ho spiegato sopra).

Mi raccomando, come sempre, alla punteggiatura ed all’ortografia. Non c’è hashtag che possa salvarti da una brutta figura per una scrittura così superficiale da essere errata.

Richiedi una consulenza per la tua presenza online

2 thoughts on “Linkedin: come seguire o creare gli hashtag giusti

Lascia un commento